Telefono: +39 039 2323272 - Mail: admin@poolmilano.it

Scuola Primaria Pedrocca di Cazzago San Martino.

Descrizione del progetto

Interventi di Adeguamento Sismico e di Manutenzione Straordinaria della Scuola Primaria Pedrocca di Cazzago San Martino (BS)

luogo
Cazzago San Martino (BS) – Italia

prestazioni
Progettazione Definitiva, Esecutiva, Direzione Lavori, Contabilità, Coordinamento delle Sicurezza in fase di progettazione ed in fase di esecuzione

realizzate da
Poolmilano S.r.l.

cronologia
2018 in corso

committente
Comune di Cazzago San Martino

Scheda PDF – SCUOLA PRIMARIA PEDROCCA – Comune di Cazzago

importo opere complessivo
€ 204.815,85

Il fabbricato sede delle scuole elementari di Pedrocca, frazione di Cazzago San Martino, è un edificio risalente agli anni ’30. L’edificio si sviluppa su due piani fuori terra (piano rialzato e piano primo). Al piano terra sono situati: locali per le attività didattiche, palestra, servizi igienici e locale tecnico (centrale termica); mentre al piano primo troviamo: locali per attività didattiche, aula insegnanti e servizi igienici. La struttura portante è costituita da muratura in laterizio e pietrame e da solai in laterocemento. In pianta lo stabile ha una forma ad “L” pressoché regolare, con una copertura a padiglione in tegole marsigliesi. Sul lato corto rivolto verso nord, sono presenti un vano scala ed un ascensore realizzati nel 2000 mentre all’interno del corpo principale è presente il vano scala originario. Il progetto prevede una serie di interventi volti al generale miglioramento prestazionale e normativo dell’edificio. Gli interventi previsti sono: adeguamento sismico della centrale termica esistente, sostituzione serramenti esterni, separazione funzionale e distributiva della palestra esistente, separazione funzionale dell’impianto di riscaldamento tra scuola e palestra, messa a norma degli impianti elettrici esistenti, adeguamento alla normativa di prevenzione incendi del plesso scolastico, opere edili di ristrutturazione interna, rifacimento della cancellata esterna. Da un punto di visto funzionale e manutentivo si è optato per la scelta di materiali semplici e facili da gestire, che abbiano una durabilità protratta nel tempo attraverso la minore necessità manutentiva possibile. Tutti i serramenti obsoleti perimetrali verranno sostituiti con nuovi serramenti in legno, uguali a quelli esistenti per forma, sviluppo e dimensione. La sostituzione dei serramenti esterni, oltre a migliorare le prestazioni termo acustiche dell’edificio, ne garantirà anche la sicurezza nei confronti dell’utenza scolastica, attualmente carente. Oltre ai serramenti verrà effettuata la sostituzione dei davanzali esistenti in cemento con davanzali in pietra di botticino. In luogo della loro totale sostituzione si è optato, ove possibile e nel rispetto delle normative vigenti, per preservare e recuperare le porte interne degradate, riconosciute come aventi un interesse architettonico tale da caratterizzare l’edificio. Si tratta di porte lignee a doppio battente di dimensioni considerevoli complete di un sopraluce dotato anche, in alcuni casi, di scuri lignei. La nuova centrale termica che verrà a realizzarsi risulterà strutturalmente autonoma rispetto alla struttura principale dell’edificio. Quest’ultima è stata oggetto di intervento di adeguamento sismico. Il progetto, inoltre, come richiesto dalla Stazione Appaltante, include una serie di opere impiantistiche per rendere indipendente la gestione degli impianti di riscaldamento della zona palestra. Nello stato attuale, la palestra presenta dei caloriferi serviti dalla rete di distribuzione unica per tutto l’edificio. Le operazioni previste puntano quindi alla realizzazione di mandata e ritorno di acqua riscaldata per uso riscaldamento direttamente dalla centrale e l’allaccio dei caloriferi presenti alla nuova tubazione. La gestione indipendente dei circuiti del riscaldamento permetterà la realizzazione di due zone termiche indipendenti con gestione di temperature e tempi d’intervento nell’arco della giornata differenti. In più, è stato necessario un adeguamento, ai fini della normativa vigente, degli impianti elettrici in quanto l’analisi approfondita eseguita ha evidenziato alcune carenze impiantistiche ed in alcuni casi la mancanza dei requisiti minimi di sicurezza. Infine sono state programmate una serie di opere, per la messa a norma dal punto di vista dell’antincendio, sull’intero fabbricato.

Torna sopra