Telefono: +39 039 2323272 - Mail: admin@poolmilano.it

Presidio Ospedaliero di Iseo.

Descrizione del progetto

Opere interne per adeguamento sale parto presso il P.O. di Iseo 

luogo
Iseo (BS) – Italia

prestazioni rese
Coordinamento della Sicurezza in fase progettuale ed esecutiva

realizzate da
Pool Professionale Milano S.r.l.

cronologia
2012  – 2013

committenti
Cofely Italia Spa

SCHEDA PDF – P.O.Iseo-Sale parto

importo opere complessivo
€  169.583,33

Il progetto prevede l’adeguamento del Reparto destinato alle sale parto presso il Presidio Ospedaliero di Iseo. L’area interessata è posta al piano secondo dell’ala sud del Presidio; ha una forma rettangolare ed attualmente in detta area trovano spazio gli ambulatori del Servizio di Pediatria. Lo studio della distribuzione contenuti nel progetto redatto dal A.O., ha come scopo principale quello di ottenere un blocco altamente funzionale, grazie ad un netto processo di adeguamento agli attuali standard qualitativi internazionali, ed un blocco che, attraverso soluzioni strutturali ed organizzative, favorisca l’umanizzazione e la familiarità delle cure, il benessere psico-fisico sia dei fruitori del servizio che di coloro che nel Reparto lavorano. Tema fondamentale del progetto è la ricerca di un corretto rapporto tra funzionalità e comfort. Requisito fondamentale a cui “l’ambiente” deve rispondere è l’alto livello di caratterizzazione di tutti gli elementi di arredo i quali dovrebbero configurare un luogo accogliente e pienamente fruibile. La scelta dei materiali si basa sulla relazione che viene ad instaurarsi tra il materiale stesso, le funzioni e gli spazi specifici a cui è destinato. Il Reparto è inoltre caratterizzato dalla presenza della luce naturale; il progetto prevede di poter filtrare la luce esterna delle grandi superfici vetrate. La luce diventerà la protagonista del luogo della nascita e l’architettura del Reparto sarà concepita in armonia con questo forte elemento naturale, guidandolo attraverso i percorsi interni.

Dettagli del progetto

  • Data ottobre 24, 2016
  • Tags Ospedaliera
Torna sopra